Un marito ideale: la commedia di Oscar Wilde al Florida

marito

Un marito, per essere ideale, deve anche impersonare la perfezione morale? Essere incapace di qualsiasi debolezza e indifferente a qualsiasi tentazione? E se l’uomo potesse arrivare a tanta perfezione, il sentimento della moglie sarebbe l’amore o diverrebbe piuttosto venerazione degna di un essere celestiale?

Un marito ideale, la brillante commedia di Oscar Wilde, sarà la protagonista della serata in programma sabato 23 gennaio alle 21 al Teatro Florida di Civita Castellana.

In primo piano c’è Sir Robert Children, sottosegretario agli affari esteri, sposato a Lady Gerduth. Per lei lui è “il marito ideale” per rettitudine e moralità, dice che se fosse diverso non potrebbe amarlo. Ma tutto questo rigore è solo apparente, il nostro sir Robert ha iniziato la sua carriera e la sua fortuna vendendo segreti di stato a un politico-affarista senza scrupoli, il barone Arnheim, e di questo non ha fatto parola alla moglie. La loro vita scorre serena tra gli agi e le fortune politiche del marito, che si è fatto la fama di un rigoroso fustigatore, quando entra in scena la signora Cheveley, una ricattatrice, che vuole che sir Children faccia approvare una losca speculazione con denaro pubblico…

La commedia, datata  1895, si rivela di sorprendente attualità. Wilde, con il suo sapere essere critico e spiritoso a un tempo, descrive l’alta società vittoriana del suo tempo svelandone i vizi, sia quelli più superficiali che quelli più evidenti, che un po’ ritroviamo nella società di oggi.

Per la regia di Lorenzo de Liberato saliranno sul palco Francesca Bellucci, Luisa Belviso, Tiziano Caputo, Matteo Cirillo, Ludovica Di Donato, Lorenzo Garufo e Alessio Esposito.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI