La Viterbese trafigge il San Cesareo e aggancia le vetta della classifica

Viterbese (4-3-2-1): Pini, Pandolfi, Fè, Selvatico, Pomante, Scardala, Mbaye Babacar (dal 16° s.t. Addessi), Boldrini, Bernardo (dal 33° s.t. De Sena), Belcastro (dal 26° s.t. Invernizzi), Neglia. In panchina: Mastropietro, Perocchi, Ansini, Dalmazzi, Pacciardi, De Sena, Nuvoli, Addessi, Invernizzi. Allenatore: Federico Nofri.
San Cesareo (4-4-2): Sabelli G., Tagliaboschi, Stazi, Blandino (dal 28° s.t. Sabelli P.), Aguglia (dal 16° s.t. Fagioli), Tarantino, Utzeri, Bianciardi, Leonardi, Romondini, Mastrosanti. In panchina: Opara, Di Murro, Baldacci, Benedetti, Fagioli, Sabelli P., Cesaretti, Zorressi, De Marco. Allenatore: Fabrizio Perrotti.
Arbitro: Thomas Miniutti di Maniago.
Reti: 23° Bernardo, 58° Neglia, 76° Neglia, 90° Boldrini (rig).

La 20° giornata del campionato di serie D si apre allo stadio Rocchi con lo scontro tra Viterbese e San Cesareo, due formazioni lontane in classifica ma entrambe mosse dal bisogno di fare punti per continuare ad alimentare le rispettive ambizioni in questa stagione, che per i padroni di casa coincidono con la promozione in Lega Pro, mentre per gli ospiti corrispondono al conseguimento di una serena salvezza.
La partita inizia e la Viterbese si porta subito in avanti con Belcastro che spedisce la palla sul fondo. Il San Cesareo gioca sulla difensiva e cerca di mettere in difficoltà glo avversari con un pressing a tutto campo. I gialloblù faticano a trovare gli spazi in attacco, al 15° minuto si fa largo Mbaye, ma il suo tiro viene intercettato con sicurezza da Sabelli. Al 17° minuto sono i romani a rendersi pericolosi con Mastrosanti, ma Pini devia in calcio d’angolo. Al 23° minuto il risultato si sblocca, grazie a un’azione impostata da Neglia, che guadagna terreno sulla fascia sinistra e crossa in area per Bernardo, che in semirovesciata beffa Sabelli e sigla l’1 a 0. Il San Cesareo prova a reagire, ma è sempre la Viterbese a tenere in pugno le redini dell’incontro. Le due squadre sono ben organizzate in campo e si concedono pochissimi spazi e si rientra negli spogliatoi sul punteggio di 1 a 0 per i padroni di casa.
Alla ripresa sono ancora i gialloblù a gestire il possesso di palla, anche se al 56° minuto gli ospiti prendono di mira la porta difesa da Pini, ma Pomante respinge la sfera. Al 58° minuto la Viterbese raddoppia con Neglia, che si ritrova solo di fronte a Sabelli e lo batte, firmando il 2 a 0. I padroni di casa continuano a condurre il gioco, mentre i romani si difendono come possono, subendo l’iniziativa degli avversari. Al 76° è ancora Neglia a trafiggere la rete del San Cesareo e a portare il risultato sul 3 a 0, chiudendo praticamente il match. Per il resto della gara, la Viterbese si limita a tenere sotto controllo i ritmi di gioco e allo scadere dei 90 minuti regolamentari si procura un calcio di rigore per un fallo di mano in area di un difensore romano, trasformato da Boldrini, che archivia la pratica con un netto 4 a 0. Una vittoria decisa e preziosa per il team allenato da Nofri, che con 42 punti aggancia la vetta della classifica del girone D in coabitazione con il Rieti. Una posizione strategicamente valida per impostare la prossima delicata trasferta di domenica in casa del Budoni.
(Foto di Antonio Frosolini)

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI