Presepe Vivente: tutti gli appuntamenti nella Tuscia

In tutta la Tuscia, oltre ai numerosi spettacoli, eventi e mercatini natalizi, vengono allestiti suggestivi Presepi Viventi. Ecco tutte le rappresentazioni che rievocano la magia della Natività.

Tarqunia – Il centro storico, domenica 3 e mercoledì 6 gennaio 2016 alle 17, si trasformerà nell’antica Betlemme con i lebbrosi, re Erode mangiafuoco e giocolieri, pastori, artigiani, commercianti e, infine, la Natività.

Montefiascone – Venerdì 1 e mercoledì 6 gennaio 2016 nello spazio antistante la Chiesa del Corpus in località Coste, prenderà vita il Mistero della Natività animato da più di 200 personaggi, con artisti di strada e degustazioni.

Vetralla – Domenica 3 gennaio il centro storico si trasforma nello scenario suggestivo di una città completamente ambientata nell’800 con antichi mestieri, cantine, sapori ed odori di una volta.

Cellere – Mercoledì 6 gennaio nel centro storico va in scena la rappresentazione del presepe vivente.

Corchiano – Da venerdì 1 a mercoledì 6 gennaio alle 17 presso il Monumento Naturale delle Forre va in scena la Sacra Natività con la colonna sonora curata dal premio Oscar Nicola Piovani e la narrazione di Gigi Proietti.

Chia – Fino a domenica 6 gennaio alle 17 va in scena Il Presepe Vivente ambientato tra i ruderi della chiesa medievale di San Giovenale, in un sito archeologico nel quale regnò la civiltà etrusca lungo un percorso campestre.

Civita di Bagnoregio – Da venerdì 1 a mercoledì 6 gennaio dalle 16.30 si rinnova il Presepe Vivente con il mercato di stoffe, di frutta e spezie, un insediamento romano, accampamenti beduini, la lunga via degli artigiani e commercianti e i Re Magi.

Bassano in Teverina – Domenica 3 e mercoledì 6 gennaio alle 17  tra vicoli e grotte, va in scena una suggestiva passeggiata alla scoperta di antiche tradizioni, antichi sapori e odori che animavano la vita la notte in cui, tanto tempo fa, nasceva Gesù.

Celleno – Domenica 3 gennaio alle 17 oltre mille fiaccole illumineranno le vie e le piazze del castello Orsini, ridonando vita al piccolo centro medievale dove nacque Gesù, con oltre cento figuranti e degustazione di prodotti tipici.

Sutri – Fino a mercoledì 6 gennaio nel Parco Archeologico rivive la Sacra Natività con fiaccole romane e quadri di vita quotidiana della Palestina di allora.

Onano Domenica 3 gennaio alle 17 il piccolo borgo si trasforma nella Betlemme di 2000 anni fa con la rievocazione storica del Presepe Vivente ambientato nella magica cornice del Monte Gallo.

COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI