2016 e 2017 stagioni di grandi soddisfazioni per la Vela viterbese

Dopo uno degli ultimi successi di Francesco Mongelli, velista del Club Nautico Capodimonte  che ha fatto parte dell’equipaggio vincitore del mondiale ORC su Mascalzone Latino, si è tenuta a Roma nei giorni scorsi, presso il Palazzo delle Federazioni del CONI, la premiazione degli Atleti della Vela di tutto il Lazio che hanno raggiunto traguardi degni di menzione e partecipato ai diversi campionati territoriali. Assieme a grandi campioni quali la medaglia d’oro ai mondiali Optimist Marco Gradoni e Altura Davide Scarpa, anche il Club Nautico Capodimonte ha avuto modo di vedere premiati i propri atleti nell’ambito di Campionati zonali 2016 e 2017. Da mettere in evidenza nel Campionato IV Zona 2016 Giulia Dolera, che si è guadagnata il terzo posto nell’ambito della Classe Techno 293 Under 17 femminile; Francesco Gerunzi assieme ad Andrea Moriconi, quest’ultimo dell’Associazione Velica di Bracciano, che si sono guadagnati un secondo posto nella Classe Flying Dutchman; Michela Micci e Manuel Di Gangi che hanno portato a casa il primo posto nella Classe L’Equipe Evolution, mentre il secondo posto è andato alla coppia Giorgio Di Gangi, Giacomo Scapigliati.
Nel Campionato IV Zona 2017 gli atleti del Club Nautico Capodimonte nella Classe L’Equipe Evolution, premiati dal Presidente del Comitato FIVdella IV Zona Giuseppe D’Amico, hanno conquistato il terzo posto con la coppia Giorgio Di Gangi, Giacomo Scapigliati e un secondo posto con la coppia Gaia Dolera, Riccardo Cerioni.
Sempre nel Campionato IV Zona 2017 Classe L’Equipe Evolution degno di nota è il primo posto conquistato dalla coppia Giulia Fani, Giorgia Cotroneo della Lega Navale Italiana di Civitavecchia, equipaggio da sempre in competizione con gli atleti del Club Nautico Capodimonte. Ma per il 2017 è stato un onore per il Club Nautico poter allenare la coppia Giulia Fani, Giorgia Cotroneo e vedere giovani atleti antagonisti in acqua, legati da una forte amicizia, che nobilitano nella vela la bellezza della competizione per la conquista dei migliori risultati, condividendo in primo luogo principi, ideali e piaceri comuni.
COMMENTA SU FACEBOOK
CONDIVIDI